A volo d’uccello

Una Settimana che resterà agli annali per la visita papale in Australia  coincidente con le Giornate della Gioventù, consueta kermesse delle nuove leve del cattolicesimo mondiale.

E non tanto per il prevedibilissimo bagno di folla (non così imponente come altre volte, assicurano molti osservatori imparziali, non romani, diciamo…), quanto per il drammatico confronto tra lo sfarzo drammaturgico di questa sacra rappresentazione e la manifestazione, commovente,scabra nella sua dignità, quasi evangelica verrebbe da dire, dei parenti di alcune vittime  sacrificali brutalizzate da coloro che avrebbero dovuto menarle sul retto cammino.

Non un’esclusiva del modo clericale la pedofilia, purtuttavia doppiamente abominevole per gli artifici retorici e dialettici con cui si è cercato di occultare una realtà sconcertante proprio in quell’ambiente.

Ecco, prima di chiedere punizioni draconiane occorrerebbe che taluno facesse un serio esame di coscienza anche se, recita un vecchio adagio, la coscienza bisogna pur avercela per sottoporla ai rigori della critica…

Purtroppo non ci pare sia questo il caso di specie…

Passando ad altro, è stata, quella appena terminata, anche la settimana del “Caso Englaro”, della meritoria sentenza del Tribunale Civile di Milano che ha autorizzato, finalmente, la fine delle sofferenze della sfortunata Eluana e del padre Beppino, non opponendosi all’interruzione dei trattamenti sul corpo della ragazza che si configurano come inutile accanimento terapeutico.

Manca una legge sul testamento biologico, dicono tutti, ma non uno che si sia incaricato di  metterla all’ordine del giorno del Parlamento e dell’agenda di Governo.

Già… il Governo .

Meglio, forse, che sia rimasto lontano dal legiferare su questa e consimili materie “eticamente sensibili”, tutto preso dalle urgenze economiche e giudiziarie.

Se n’è accorto pure il solerte Patriarca di Venezia, Monsignor Scola, che in un’intervista ad Aldo Cazzullo sul Corsera (http://www.corriere.it/cronache/08_luglio_20/scola_famiglia_845cd1d2-5609-11dd-a206-00144f02aabc.shtml, ricomincia a batter cassa, anatemizzando aborto, divorzio e via discorrendo, strizzando l’occhiolino all’antimercatismo tremontiano.

La Pressione diventerà sempre più pesante nei prossimi mesi, ci giuriamo, e il pericolo di nuovi obbrobri giuridici quali la famigerata Legge 40 sulla fecondazione assistita appare, ahinoi, incombente più dell’ombra di Banquo per lo scellerato Macbeth.

Se Atene piange…

Passando all’opposizione la spinta neo-centrista del PD non sembra essersi chetata, anzi la possibile alleanza con i clerico-immoderati dell’UDC complica ulteriormente il quadro.

Detto dell’afasia della “vera opposizione” dipietresca su questi argomenti, fatte le doverose e lodevoli eccezioni, colpisce la scomparsa della voce “Laicità” nel lessico dei rottami di quella che fu la Sinistra Arcobaleno.

Lo si è colto anche nella mesta stagione congressuale dei componenti il fragile cartello elettorale uscito con le ossa a pezzi dal voto di aprile.

Adoperando il celebre invito dantesco riguardo al travaglio della residuale area socialista, concludiamo con uno sguardo oltre le Alpi.

Dove domina la nuova intemerata zapateriana contro l’episcopato locale ( nulla più dell’adempimento di una promessa elettorale…) e il dibattito feroce nell’ambito della chiesa anglicana con la possibilità, nient’affatto peregrina, di uno scisma, con la fuoriuscita della parte più oltranzista, contraria al sacerdozio femminile e gay, verso le accoglienti sponde romane.

Sarebbe interessante conoscere, al riguardo, il pensiero della Sottosegretaria Eugenia Roccella , che ricordiamo prodiga di insulti verso quel secolare sistema democratico, lei così pronta a stigmatizzarne la presunta “deriva eugenetica”.

Restiamo in fiduciosa e trepida attesa…

Annunci

7 Risposte to “A volo d’uccello”

  1. T-U-T-T-E P-A-L-L-E
    IL PAPA CHIEDE SCUSA PERCHE’ E’ UN GRANDE
    IL PAPA CHIEDEREBBE SCUSA ANCHE PER UN SOLO PRETE FUORI DAL GREGGE PERCHè E’ UN GRANDE SERVITORE DI CRISTO, E’ COLTO, E’ SIGNORE, E’ INTELLIGENTE, E’ BUONO ED HA UN’ALTISSIMA E SUBLIME FEDE
    Ecco dove ci hanno portato 60 anni di democrazia e di libertà – Tutto ciò che dicono contro il Papa e contro i sacerdoti di Cristo sono tutte p-a-l-l-e di una certa sinistra anacronistica e radical chic.

    Ringraziate il cielo di vivere in un Paese democratico. Nella repubblica islamica pendereste già giù nella pubblica piazza.

    Il Papa non morirà MAI -Tant’è vero che siede in Cattedra da oltre 2000 anni!

    Livia Turco, stile da “pianista”
    La deputata vota per un collega assente
    A spiccare, nella foto che ritrae Livia Turco durante il voto di ieri sul lodo Alfano alla Camera, non è solo la giacca rosa. Come svela lo scatto pubblicato sul quotidiano il Giornale, l’ex ministro della Sanità è stata immortalata mentre infila le mani in due postazioni per il voto elettronico. “Chiedo coraggio, schiena dritta, dobbiamo costruire un nuovo senso civico” aveva detto nei giorni scorsi, prima di votare anche per il collega assente.
    In tale modo la Turco ha fatto vedere che una collega era presente anche se era assente per cui noi cittadini abbiamo pagato alla collega assente il gettone presenza.

  2. lafayette70 Says:

    Cara amica, si da il caso che non sia nè di sinistra , nè radical chic.
    Quindi si risparmi la tirata sugli attributi a Sua Santità e non venga a pontificare sull’Islam :sono nelle condizioni in cui noi si era fino a tre secoli fa , allorquando gli spiriti si alzarono contro l’assolutismo e l’integralismo fanatico di cui lei è degna rappresentante.
    Prima o poi toccherà anche a loro…
    E si ricordi che l’opposizione più strenua alla sacrosanta guerra al terrorismo è partita proprio dal soglio pontificio.
    Quanto alla Turco è stata uno dei peggiori ministri della storia repubblicana
    Ma è una bella lotta con alcuni esponenti del Gabinetto Berlusconi…

  3. Certo, sembra un po’ vecchio… ma addirittura 2000 anni… suvvia!
    E mi permetto di correggerti: “Paese apparentemente democratico”. La storia dell’Islam non è paragonabile… suppongo che l’Italia sia ad uno stadio molto più avanzato ma, come saprai, in passato tra una crociata e un rogo… la religione “prevalente” nel nostro paesino (almeno secondo i dati) non si è diversificata più di tanto dalle altre ad oggi definite “sanguinarie”…

  4. Cari amici, non mi sembra che democrazia vuol dire che se ti stuprano la figlia o la moglie o la sorella oppure come è successo ora a molte turiste straniere, lo Stato non fa nulla, anzi l’umiliazione peggiore è vedere gli stupratori che girano tranquillamente per la strada. Ovviamente non sono d’accordo con Voi quando dite che con il nostro comportamento siamo più avanzati e civili dell’Iran che difende i propri cittadini e condanna i delinquenti, gli stupratori e gli assassini.

  5. lafayette70 Says:

    Sulla prima parte, perfettamente d’accordo.
    Garantismo non vuol dire impunità, semmai pagare il proprio debito verso la società ( assai oneroso nei casi che citi) ottemperando al principio costituzionale della funzione riabilitativa e non meramente afflittiva della pena.
    Sull’Iran mi limito adire che si tratta di una società colta, moderna, tollerante oppressa da un potere ottuso ed oscurantista che mi auguro venga presto rimosso, con le buone o con le cattive, meglio se dagli stessi governati (che, mi permetto di dire, noi dovremmo sostenere almeno con le parole quando non con i fatti)
    Alla prossima!

  6. L’occidente ha sviluppato attenzione e rispetto dei diritti umani non già grazie alle sue, presunte, radici cristiane, bensì ad un movimento laico meglio noto come illuminismo. Se fosse per il Papa (ricordo che eseguiva condanne a morte fino a buona parte del 1800) oggi sarebbe ancora in vigore la schiavitù e probabilamente le donne andrebbero in giro con il chador (la religione cattolica trovava riprovevoli le donne che giaravano da sole, che lavoravano ed andavano ingiro a capo scoperto). La presunta superiorità dell’occidente è dovuta a conquiste laiche, cui la chiesa si è dovuta adeguare vivaforza.

  7. lafayette70 Says:

    Commento ineccepibile, direi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: