Matti da slegare…

Una di quelle storie che farebbero pensare a qualche archivio segreto d’Oltrecortina e non certo alla più antica democrazia parlamentare del mondo.

Ma è proprio in Inghilterra la scena del dramma consumatosi ai danni di 43 donne colpevoli di rappresentare un problema per la società stante la loro condizione di “Alienate mentali” e per questo motivo segregate per decenni in istituti-lager dove si sono spente ( l’ultima di costoro pochi anni fa) senza che nessuno sapesse nulla di loro.

Erano affette da Febbre Tifoide, una malattia che poteva essere curata con un comune antibiotico dal 1950 ( l’internamento era avvenuto durante la seconda guerra mondiale).

Ciononostante le donne rimasero confinate nei loro lazzaretti : le autorità avevano deciso di decretarne, sic et simpliciter, la morte civile.

Dop molti anni, troppi, la verità è finalmente venuta a galla grazie ad un servizio della BBC http://news.bbc.co.uk/1/hi/uk/7528045.stm ed alla contestuale denuncia del piccolo e combattivo Partito Libertario del Regno Unito che, tramite il proprio blog, ha reclamato una commissione d’inchiesta che faccia immediatamente luce sull’accaduto, paventando che la vicenda costituisca, in realtà, solo la punta dell’iceberg di un fenomeno ben più diffuso.

“La cosa davvero terribile”, conclude il blogger,”è che lo Stato può far sparire la gente. Un ‘inchiesta giudiziaria dovrebbe essere istruita insieme ad una ricerca in tutti gli Istituti per accertare l’esistenza di altre possibili vittime di Stato.” (http://lpuk.blogspot.com/2008/07/libertarian-party-call-for-immediate.html).

Una prova ulteriore di come il male a volte si nasconda dietro subdole apparenze di protezione sociale per i soggetti, come le sfortunate donne in questione, giudicati inidonei agli standard minimi di socializzazione e per questo semplicemente cancellati dal consorzio civile.

Una ferita per le democrazie contemporanee che alle volte si contentano di autoproclamarsi tali senza esperire quel quotidiano ,faticoso esercizio di perfezionamento civile e morale, la vera differenza tra queste e la brutalità ottusa dei regimi autoritari e dittatoriali d’ogni tempo.

Alle volte il confine è estremamente labile, quasi impercettibile…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: