Crimini e Misfatti

In un bel pezzo sulla terza del “Corriere della Sera”, http://www.corriere.it/cultura/08_agosto_07/crimini_guerra_italia_indaga_messina_f6424ffc-6446-11dd-8c8a-00144f02aabc.shtml si ritorna su una pagina oscura e rimossa della nostra storia patria.

La seconda guerra mondiale fu, come sappiamo, un bagno di sangue senza precedenti, un mattatoio , per dirla con Kurt Vonnegut, che costò la vita ad almeno 50 milioni di esseri umani.

Oltre alle azioni militari propriamente dette, come battaglie e bombardamenti, molte delle vittime furono la diretta conseguenza di piani genocidi ideati e condotti a termine dai regimi totalitari protagonisti della contesa ( basti pensare alla shoah opera dei nazisti ed alla deportazione staliniana delle popolazioni caucasiche, decimate dai gulag e dai rigori siberiani), ma anche di una certa disinvoltura adoperata dal campo democratico alla fine trionfatore : l’arma aerea utilizzata a fini terrorizzanti e fiaccanti il morale delle popolazioni “nemiche” non è certo invenzione propagandistica.

Anche l’Italia, in questa triste contabilità, paga il suo triste tributo.

Ma la verità si è fatta strada , tra reticenze ed omissioni, solo dopo decenni nel corso dei quali una certa storiografia apologetica sembrava avvalorare il mito degli “Italiani brava gente”.

Ed invece, tornano alla luce episodi sinistri che parlano di esecuzioni di massa, di torture,  perpetrate da militari italiani nei territori occupati , soprattutto in Jugoslavia.

I Numeri precisi forse non si conosceranno mai , ma le diverse migliaia ipotizzate in alcuni libri recentemente pubblicati non dovrebbero allontanarsi troppo dal vero.

Senza trascurare le precedenti atrocità della  guerra civile spagnola e l’utilizzo di armi “speciali” come i gas asfissianti nel conflitto con l’Abissinia.

Certamente ci furono eventi luttuosi come le foibe o le stragi del tedesco occupante.

Ma sarebbe alquanto miope non fare i conti con la propria storia e credersi mondi da ogni colpa :la coscienza dell’uomo contemporaneo non lo dovrebbe consentire.

Annunci

2 Risposte to “Crimini e Misfatti”

  1. Non si fa fatica a capire il tuo credo politico, che natualmente è degno di ogni rispetto, ma, come oramai d’abitudine perchè ti è stato comandato così, viene omesso ogni delitto perpetrato contro gli italiani da chi portava una bandiera rossa o a stelle e strisce.
    Hai ragione !
    Bisogna riscriverla la storia e ricontare questi morti Se proveremo a farlo avremo molte sorprese e i cattivi saranno sempre cattivi ma i buoni lo saranno molto meno !!

  2. lafayette70 Says:

    Carissimo,
    Non ho un credo politico preciso, solo una convinzione liberale, a volte declinata in chiave libertaria.
    Nessuno mi ha comandato nulla : riguardo ai crimini di cui tu fai menzione , nell’articolo ho ricordato il terribile massacro delle foibe, vera anticipazione della nazional-comunista “pulizia etnica”.
    L’Unica mancanza che potrei attribuirmi è l’averci dedicato, senza dubbio, troppo poco spazio alla dolorosissima vicenda.
    Sulla storia scritta dai vincitori trovi il mio consenso.
    Chi ama la libertà e detesta la tirannia, in qualunque forma essa appaia, non dovrebbe accontentarsi di bignami preconfezionati, ma anche fare i conti con i propri idoli baconianamente intesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: