Segni del destino…

I Belgi sono davvero un popolo strano.

Mentre il Paese naviga a vele spiegate verso una rottura della compagine nazionale che appare oramai ineluttabile, i principali quotidiani enfatizzano, non senza preoccupazione, i risultati di uno studio scientifico che demolirebbe una delle poche certezze rimaste ad accomunare le sorti di valloni e fiamminghi : la passione per le patatine fritte.

In un articolo della “Libre Belgique” http://www.lalibre.be/societe/sciences-sante/article/439750/une-substance-cancerigene-dans-les-frites.html  ,si afferma che dei ricercatori dell’Università di Monaco di Baviera avrebbero accertato la presenza di una sostanza cancerogena, il glicidamide, nelle patatine fritte ed in quelle confezionate tipo chips.

Il Glicidamide si forma durante la cottura di alimenti a base di patate.

Questa sostanza è molto più pericolosa dell’acrilamide, presente anch’essa negli stessi prodotti.

Tuttavia, la presenza del glicidamide è stata rilevata in quantità assai modiche, esattamente tra 0,3 e 0,5 grammi per ogni chilogrammo .

Ci auguriamo di tutto cuore che queste rivelazioni agostane siano presto destituite di qualsiasi fondamento : certamente potremmo fare a meno di uno Stato artificiale quale il piccolo regno nord-europeo, ma di certo non delle appetitosissime frites…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: