Il Sole sbiadito delle Alpi

Nel giorno in cui un Tribunale, nella fattispecie quello di Milano, decreta che quanto a suo tempo ipotizzato dal settimanale “Economist”  sulla presunta ed acclarata incapacità governativa dell’attuale Premier non può essere soggetto a censure, riesplode, come a commento della sentenza, la questione dell’ICI, un evergreen delle ultime campagne elettorali.

Un comico balletto, nelle ultime settimane, ha visto protagonisti  i partiti maggiori della coalizione  e la Lega Nord, strenua difenditrice dell’ eccezione “padana”.

Che in cosa consista è difficile intendere…

Chiedere a gran voce un sacrosanto federalismo solo per poi reintrodurre odiosi tributi ed iniqui balzelli non depone in favore della credibilità di una pretesa capacità amministrativa tutta da dimostrare e composta, ci pare, quasi unicamente da provvedimenti all’insegna del populismo più becero e della più sfrenata demagogia.

La posizione ambigua del Carroccio nel pietoso esito del caso Alitalia, la virulenta opposizione alla privatizzazione delle società municipalizzate locali, veri e propri carrozzoni clientelari, la dicono lunga sul reale atteggiamento di un partito che si era presentato, agli esordi, come il più intransigente campione dell’antistatalismo e dell’opposizione all’affarismo politicante.

Tutta una finta, dunque.

Basti vedere lo zelo con il quale l’ultimo dei commensali si sia assiso alla tavola del banchetto italiota : dal finanziamento pubblico ai partiti, dell’editoria , dell’otto per mille, non c’è malefatta di regime che il pittoresco caravanserraglio di Umberto Bossi non abbia difeso a spadone di Giussano sguainato…

Niente di meglio che riproporre , sotto mentite spoglie, quella tassa sulla proprietà necessaria ai Comuni, non importa se di destra o di sinistra, per continuare il proprio perpetuare gli errori del dirigismo nazionale e per costruirsi, perchè no?, un seguito buono per ogni contingenza elettorale.

Una disputa miserevole che rende perfettamente l’idea della pochezza di idee che informa l’azione di un ceto dirigente preoccupato unicamente della difesa conservatrice dell’esistente.

Ma non serviva un Giudice ad asseverarlo : una libera stampa non mercenaria e non prezzolata sarebbe stata più che sufficiente…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: