L’Uomo senza qualità

Per molti è diventato l’icona del patriota antiimperialista che offre coraggiosamente il petto al plotone di esecuzione yankee.

Per molti altri, e noi fra questi, si tratta di uno spregiudicato demagogo indifferente al rispetto delle regole democratiche, una sorta di Gheddafi equatoriale o , piuttosto, la perfetta incarnazione dell’idiota latino-americano descritto in un pamphlet di qualche anno orsono.

Scottato dalla liberazione di Ingrid Betancourt, la parlamentare colombiana sequestrata dai narco-guerriglieri delle FARC e restituita ai propri cari , dopo anni, grazie ad un blitz ben organizzato ed ancor meglio eseguito dai reparti speciali di Bogotà, e ridicolizzato dal voto di un referendum,  convocato per magnificare le glorie del nuovo libertador, l’ex colonnello dei parà ha rilanciato il tono della sfida con l’incoscienza della rana esopea.

Solidarizzando con il suo omologo Morales, l’ex cocalero eletto Presidente della Bolivia che ha deciso di trasformare il paese andino in un anacronistico fortilizio socialista, Chavez ha tuonato, a suo modo, contro gli yankees di m…, minacciando fuoco e fiamme.

Rischiando seriamente di bruciarsi, vista la dipendenza venezuelana dagli acquisti di petrolio americani che hanno pompato alle stelle i profitti della rinazionalizzata industria petrolifera e del regime bolivariano.

Né varranno a spaventare i munifici clienti  due arrugginiti Tupolev 180 che, orgogliosamente il caudillo magnificava con l’abituale enfasi tonitruante.

Non si vede come egli possa riuscire dove fallirono ben più temibili antagonisti come Castro e Che Guevara i cui tentativi di esportare la rivoluzione e la guerra fredda cozzarono contro un ostacolo insormontabile.

Il Tempo di questa macchietta folcloristica sembra, per fortuna, essere segnato e senza interventi esterni la fine sarà quella che ha accomunato, nel lungo e faticoso cammino della storia, tutti i tribuni del popolo autonominatisi benefattori della collettività.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: