Gioco truccato

satira-anti-santorianaQualche anno fa passò come un martire della libertà di stampa, dopo il cosiddetto “editto bulgaro” berlusconiano che lo allontanò dal video per qualche anno, aprendogli le porte del Parlamento Europeo dove fece il suo ingresso a furor di popolo.

Per carità,la censura è sempre cosa esecrabile,imporre il rispetto della correttezza d’informazione no.

Ora Michele Santoro è tornato nell’occhio del ciclone per la conduzione del suo programma di “approfondimento” settimanale che ha pensato bene di iniziare  con una puntata sulla situazione di Gaza.

Inutile rammentare tutte le fondatissime critiche espresse a proposito della faziosità,dell’unilateralità e dei metodi da processo popolare adoperati per portare avanti un reality-show di grande successo,non lo mettiamo in discussione,ma di dubbio contributo alla conoscenza dei fatti ed alla formazione del giudizio da parte del vasto pubblico.

Ma ieri si è raggiunta l’acme della disonestà intellettuale e perfino una giornalista di sinistra come Lucia Annunziata,già Presidente RAI,ha sentito il dovere di dissociarsi da un “dibattito” a senso unico,quasi senza contraddittorio,implacabile quanto un romanzo a tesi uscito dalla penna di Emile Zola.

La Tesi preconfezionata era quella,nota,della colpevolezza esclusiva di Israele nel ginepraio di guerre,massacri e rappresaglie che ha nome Vicino Oriente.

Dimenticate o rimosse o minimizzate le ragioni di tutti coloro,palestinesi ed arabi in primis,vittime dell’ odio cieco ed intransigente  dei propri dirigenti politici e ministri di culto dai quali vengono trattati alla stregua di sudditi da sacrificare sull’altare della propaganda.

A maggior ragione ignorate le ragioni di civili bersagliati da un quotidiano stillicidio missilistico ed intruppati nel clichè stereotipato del “cattivo” e guerrafondaio sionista,usurpatore della terra altrui.

Perchè l’unico ebreo buono, verrebbe da pensare,è quello da compiangere:a questo livello di umanità si eleva lo spirito dei tanti soloni progressisti che imperversano nella comunità mediatica internazionale…

Altro che “Complotto ebraico” come urlano gli apologeti del terrorismo islamico e come taluno parrebbe suggerire blaterando di “ricerca di accreditamenti “.

Insomma,una bruttissima pagina nella storia della televisione nazionale: ma ripetiamo,niente censure,bensì un confronto serio e serrato, come la situazione richiede.

Annunci

6 Risposte to “Gioco truccato”

  1. Tra l’altro quando era stata nominata presidente della Rai, il Corriere aveva pubblicato una sua foto al tavolo di lavoro, e sul tavolo campeggiava – orrore orrore! – la foto di Arafat, quindi penso sia difficile considerarla sbilanciatissima a favore di Israele. Voglio dire che per farle perdere le staffe posso ben immaginare, anche se non l’ho visto, che quello che ha fatto Santoro debba essere stata davvero una cosa immonda. Vale a dire una cosa normale da Santoro.

  2. lafayette70 Says:

    Infatti…
    Finalmente qualche sintomo di risveglio dal coma della faziosità anti-occidentale.

  3. In realtà, credo che se ne sia andata soprattutto per l’infelice frase di santoro “Stai guadagnando meriti nei confronti di qualcuno?”

  4. lafayette70 Says:

    Esatto.
    Una variante dell’eterno e fatale mito dell’ebreo corruttore transitata dall’antigiudaismo cristiano all’antisemitismo biologico e dialetticamente composto nella figura dell’antisionista contemporaneo,a volte circonfuso da un’aura di quasi mistico umanitarismo…

  5. Sì, Santoro ha usato le classiche menzogne della famosa “lobby ebraica” e “i media controllati dalla lobby sionista”. Ci mancava soltato tirasse fuori i Protocolli dei Savi di Sion e faceva l’emplain. Probabilmente se l’Annunziata non se ne fosse andata, sarebbe passato tutto inosservato…

  6. lafayette70 Says:

    Prima o poi li tirerà fuori,ho idea,tanto ormai qualcun’altro li avrà sdoganati a sinistra.
    quanto all’Annunziata,ricordo una presidenza RAI dai toni assai diversi sulla questione palestinese o probabilmente soffrirò di memoria corta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: