Cui prodest?

separati-in-casa1Dopo avere per anni descritto Berlusconi come corrotto plutocrate e furfante matricolato,i media del mainstream ci riprovano ora con accuse riguardanti la vita privata del Premier e di coloro che lo circondano più da presso.

Lungi da me propormi come avvocato d’ufficio,ben altri e titolati assolvono all’ingrato compito,ma tanto becero moralismo  gioverebbe davvero a far riacquistare a questo paese quelle qualità di discernimento e buon senso malauguratamente evaporate negli ultimi tempi?

Ed è sufficiente cavarsela citando la nemesi che colpisce l’apprendista stregone travolto dall’onda mediatica da lui stesso tanto abilmente cavalcata?

Se qualcuno crede di invertire l’inerzia conservatrice che pervade la nostra società con questa spazzatura sarà costretto a ricredersi : l’ipocrisia tricolore è sempre mista ad un materialistico scetticismo e disincanto.

La buona coscienza a buon mercato è un prodotto altamente deperibile e le migliori intenzioni non valgono a disperderne gli eventuali mefitici miasmi…

Annunci

8 Risposte to “Cui prodest?”

  1. ma come c…o scrivi.
    Chissà la Carlucci che ne pensa..avrà allertato la polizia postale per un eventuale controllo sul terminale del Silvio nazionale per ricercare materiale pedo….

  2. lafayette70 Says:

    Sarà…
    ma la dannata sensazione di vivere in un paese ridicolo viene corroborata da questa vicenda.

  3. Tiziana Says:

    D’accordo sul ridicolo, va però sottolineato che il moralismo si è scatenato in maniera bipartisa. Ieri ho visto un pezzetto di Ballarò (scusante: stiravo) e Franceschini ha citato Avvenire. Ma prima Libero ha pubblicato la moglie spogliatella…
    Fatti loro, anche se certo la signora sembrava volerne fare un dibattito , per me i comportamenti, del primo ministro o dell’attore, devono essere sobri.
    Se si prendesse la palla al balzo però per rivedere la normativa sull’aborto non sarebbe male

  4. E anche ieri si è mestato nel fango e non si è parlato nè della situazione del Paese , nè tanto meno delle elezioni europee

  5. lafayette70 Says:

    Riesumando uno sfortunato slogan potremmo dire “La serietà al Governo”.
    Prendendolo come auspicio,senza sottintesi ironici,non sia mai…

  6. Segnalo ai lettori Says:

    PAGINA GEMELLATA CON RITRATTI DI SIGNORI – SU http://WWW.NOGOD.IT

    Roxana Saberi
    Free roxana
    Di Tiziana Ficacci
    ——————————————————————————–

    Roxana Saberi , è una giornalista free-lance di 32 anni detenuta da gennaio nel carcere iraniano di Evin. Arrestata per aver acquistato alcolici, accusata successivamente di aver svolto illegalmente la professione di giornalista e infine incriminata per spionaggio. Il 18 aprile Roxana è stata condannata a 8 anni di carcere.
    Tre giorni dopo ha cominciato uno sciopero della fame per protestare per l’ingiusta condanna. Il 1° maggio è stata ricoverata nell’infermeria del carcere perché debolissima. Suo padre, che ha potuto visitarla, ha detto che non riesce più a stare in piedi. Gli studenti della Medill School of Journalism della Northwestern University di Chicago, dove nel 1999 Saberi si laureò in giornalismo, dal 3 maggio hanno iniziato uno sciopero della fame a rotazione.
    Se il vostro desiderio è che Roxana Saberi abbia un giusto processo, potete aderire allo sciopero, comunicandolo al sito http://www.freeroxana.net dove è possibile scrivere oltre al proprio nome un pensiero.

    Louise di carne e di sangue
    L’autrice di “Piccole donne” oltre lo zucchero e il miele
    di Céline Dinah Cohen
    ——————————————————————————–

    Il luogo comune vuole che quando si parla di Louise May Alcott, si pensi ad un mondo di merletti e di zucchero. Si presta poca attenzione

  7. lo sciopero degli studenti della scuola di giornalismo è così importante che addiittura nello staff presidenziale americano ci sono persone che hanno aderito. Qui solo ieri un pezzetto riciclato sul tg3-rai

  8. lafayette70 Says:

    Mesta e sacrosanta constatazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: