Scorciatoie

Segnale di pericoloPuntuale e preciso come un mattinale di questura,il Sindaco di Roma,Alemanno,ha declinato trionfante i dati di un anno di lotta indefessa contro la prostituzione.

La platea era di quelle attente,costituita, com’era, da adepti della Comunità Giovanni XXIII fondata dal recentemente scomparso Don Benzi,uno dei principali sponsors del giro di vite governativo sulla delicata materia in questione.

L’apprezzamento non sarà mancato di certo, viste le comunicazioni sulle oltre 5000 contravvenzioni comminate a clienti e prostitute dall’entrata in vigore della normativa.

Quanto poi il tutto si sia sostanziato in un effettivo declino del fenomeno non è dato sapere: lecito esprimere un dubbio sull’efficacia della mera repressione,soprattutto quando l’esperienza empirica si incarica di smentire un quadretto assai edulcorato.

Non sarebbe forse miglior cosa depenalizzare la prostituzione volontaria(che nonostante il quadro monocromatico dipinto dai media costituisce una componente numericamente rilevante),limitandosi a proseguire una lodevole opera di contrasto agli aspetti più propriamente criminali quali le violenze,gli abusi,la tratta delle schiave ed il coinvolgimento di minori?

Eppure ogniqualvolta,poche in verità,timide proposte si affacciano in questo senso, ecco che scatta l’istinto pseudo-securitario misto ad un moralismo sovente ridicolo nell’ostentazione muscolare di una virtù proclamata a voce stentorea.

Salvo poi scoprire che taluno degli zelanti apologeti della faccia feroce si lascia magari andare a qualche deroga.

Ma  sarebbe la storia di tutti i proibizionismi e non solo di questo…

Annunci

13 Risposte to “Scorciatoie”

  1. ilariagarosi Says:

    Davvero non riesco a capire perché la prostituzione volontaria venga ancora considerata un reato. Come al solito è una mera questione di “facciata”. Ognuno dovrebbe essere libero di disporre del proprio corpo come meglio crede.

  2. lafayette70 Says:

    D’altronde se qualcuno è riuscito a concepire le famigerate DAT credo proprio che questa elementare nozione sia totalmente incognita a molti dei nostri amministratori

  3. insiemearoma Says:

    Nascondere non risolve…

  4. lafayette70 Says:

    Grazie del bel commento visivo e sonoro!

  5. La prostituzione non è reato. Infatti l’ordinanza del sindaco Alemanno punisce il decoro. Anzi in un suo memorabile intervento definì la prostituzione peccato e si augurò di mandarla fuori dai confini della città (o verrebbe da dire sagrato) .
    Tra l’altro 5000 multe non sono tante in una città come Roma dove la maggior parte delle strade consolari e anche molto centro (avete mai passeggiato in via Urbana, Panisperma ecc. di giorno?) sono dedicate alla prostituzione. Sarebbe molto meglio se il sindaco le spiccasse contro gli automobilisti maleducati, che sembrano essere la maggioranza dei patentati, che carcerarno – letteralmente – le persone non agilissime dentro casa. In realtà questa ordinanza è una delle mille coglionaggini che il sindaco e la sua terribile giunta stanno facendo a Roma (città che di suo era già martoriata) e che voi non residenti non potete neanche comprendere.

  6. lafayette70 Says:

    Verissimo.
    a volte è davvero questione di priorità…

  7. Ma di che vi lamentate? Roma, da quasi duemila anni, é
    sempre stata amministrata così, provate ad emarginare i
    bigotti e poi ne riparliamo.

  8. lafayette70 Says:

    emarginare i bigotti ed anche gli incapaci…

  9. Il bigottismo e soprattutto il fascismo palese di Alemanno è ben poca cosa davanti ai buchi amministrativi che i cittadini pagano in solido

  10. Di seguito esempio di
    incapacità esportato nel mondo

    Cartoline da Eurabia, di Ugo Volli

    A che serve una (non) ambasciata per uno stato che (ancora) non c’è?

    Il Comune di Roma, ha annunciato l’altro giorno di aver offerto, nel quadro della sua azione per la pace in Medio Oriente, una palazzina in Via Guido Baccelli all’Autorità Palestinese perché vi allestisca una nuova e bella “Ambasciata Palestinese”. Nel merito della scelta sono perplesso: a che serve una (non) ambasciata per uno stato che (ancora) non c’è? Ma la collocazione mi sembra particolarmente indovinata: un lettore particolarmente esperto della topografia della capitale scrive infatti che Via Guido Baccelli è il proseguimento di Largo delle Vittime del Terrorismo. Come diceva una volta la pubblicità delle Coop: dal produttore al consumatore, senza intermediari.

    Ugo Volli

  11. lafayette70 Says:

    il sempre arguto ed efficacissimo Volli

  12. Rimanendo sulla banalità quotidiana, diciamo che ci sono stati diversi stupri, nottate brave con caccia allo straniero (ieri notte caccia ai bengalesi) iniziative di protesta delle maestre d’asilo (comunali) sospensione dell’appalto per la manutenzione della città immotivato quindi con pagamento penale e riassegnazione dell’appalto con inizio lavori a settembre (il che vuol dire più di un anno senza manutenzione) riapertura delle strade al traffico privato, taglio degli alberi senza accordarsi con i municipi e senza essun tipo di annuncio per cui ci siamo ritrovati imbottigliati nel traffico…. oltre al bigottismo segnalato da erasmus che ha toccato livelli paradossali. Quanto al commento di Volli, faccio notare che Alemanno ha portato con sè a Gerusalemme (dove ha ritirato un premio assegnato a Roma due anni fa ma non si è sentito di spiegare perchè anche se non gli avrebbe nociuto visto che il motivo è storico e risale alla riduzione in schiavitù della Giudea da parte dei Romani) ben 80 persone di seguito. Concordo che il parlamento è pletorico, spero che si voglia mettere mano anche ai cortei di accompagnamento del sindaco

  13. lafayette70 Says:

    Certamente.
    Se taglio ha da essere deve interessare tutti i gangli amministrativi,nessuno escluso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: