Ri-conciliazione

scambio di ruoliLe indiscrezioni balneari su un imminente incontro al vertice tra il Pontefice ed il Premier più indaffarato d’Europa hanno subito un brusco ed inopinato ridimensionamento.

Probabilmente,da ambedue le parti si auspica una decantazione delle recenti tossine responsabili di aver, se non terremotato,perlomeno scosso la luna di miele tra il trionfatore delle ultime elezioni e la pubblica opinione.

Facile arguire,quindi,che alla ripresa autunnale,anche e soprattutto ripresa dei lavori parlamentari e dell’attività governativa,si addiverrà al sospirato e necessario chiarimento tra le parti,magari riesumando uno spirito concordatario mai venuto meno,in verità,per risolvere alcune incomprensioni nate dopo il trionfale battesimo della scorsa primavera.

Innanzitutto una sgradevole questione materiale come la salutare alzata di scudi della magistratura italiana riguardo ad una piccola parte dei privilegi e delle franchigie accumulate,nel corso dei decenni,dalla corte oltrateverina.

Elargite,come ognuno sa,con perfetto spirito bipartisan,da gabinetti di colore politico diverso,ma di uguale tenacia nel perseguire l’influente appoggio della falange nerovestita.

In soldoni,quindi,un possibile intervento per indurre i riottosi togati a più miti consigli ,magari trasformando in realtà i ripetuti proclami di riforma del comparto giustizia propalati da almeno 15 anni.

Riforme che ogni liberale auspicherebbe,per carità,ma che avrebbero, nelle presenti contingenze,il sapore acre delle leggi ad personas.

Altro capitolo spinoso sarà,senza tema di smentite,l’arenato disegno di legge contro il testamento biologico da riprendere e condurre in porto,nonostante l’opposizione decisa della stragrande maggioranza degli italiani,compresi coloro che si riconoscono nella parte conservatrice.

Inaudito per le gerarchie,infatti,che a differenza della precedente legislatura di centro-destra(2001-2006) un provvedimento su materie “eticamente sensibili” non sia stato ancora licenziato dai restaurati padroni del vaporetto Italia.

Fosse pure una leggiucola scritta con i piedi come la famigerata 40 riguardante la fecondazione assistita,rapidamente divenuta lo zimbello di tutti i manuali giuridici dell’orbe terracqueo.

Il pressing diverrà asfissiante,facile prevederlo,anche complice la grancassa mediatica che funziona sempre più a pieno regime,come illustrato efficacemente dalla vicenda del giornalista allontanato dal servizio pubblico per un innocuo motto di spirito.

Oltre a tutto ciò,non mancherà,more solito,la ciccia,ovvero tutta una sequela di interventi,finanziamenti e sinecure che alimentano quel torrente impetuoso di oro,meritoriamente portato alla luce da recenti,fortunate pubblicazioni.

Ecco, se è dato ravvisare qualche segnale di speranza,questo andrebbe rinvenuto in una nuova sensibilità che percorre quasi tutti gli strati della società,nessuno escluso,e che a gran voce inizia a chiedere rispetto, chiarezza e trasparenza.

Sembra poco,ma non lo è…

Annunci

Una Risposta to “Ri-conciliazione”

  1. Credo che fondamentalmente i due si disprezzino a vicenda ma hanno un disperato bisogno l’uno dell’altro, quindi il loro matrimonio d’interesse darà frutti, a spese degli italiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: