Le verità nascoste

Nei periodi di festa accade di assistere al triste spettacolo delle polemiche susseguenti all’ennesimo rincaro dei carburanti.Tutti a protestare,tutti a stracciare le vesti,ma pochi,solitamente inascoltati,intuiscono il motivo di tanto scempio.Nè i politici,infatti,nè tantomeno i burocrati dell’associazionismo soffermano la propria attenzione sul peso fiscale intollerabile che grava sui prodotti petroliferi.Quantificabile poco sotto il 60% tra IVA,accise ed altre voci,questa contribuisce a rendere il prezzo alla pompa tra i più alti d’Europa.Sparare a zero contro la speculazione va sempre di moda,soprattutto in un momento delicato come l’attuale,ma non aiuta minimamente a migliorare la situazione.Servirebbe,quindi,un bel passo indietro della manona pubblica piuttosto che la punizione rituale e l’autodafè del capro espiatorio di turno.Speriamo che chi di dovere si adoperi in tal senso…

Annunci

3 Risposte to “Le verità nascoste”

  1. Tiziana Says:

    Al carburante ne aggiungo una.
    Quest’anno a Roma per la prima volta nella sua storia ( o almeno quella di cui ho memoria che è già abbastanza lunga) nel periodo pasquale, cioè quello di massimo afflusso turistico nella città, autobus e metro osserveranno l’orario estivo (cioè un quasi dimezzamento secondo il Comune, meno della metà secondo gli utenti che salgono sui mezzi pubblici) Basta? No, perchè il trenino di collegamento con Fiumicino è aumentato di 2 euro ( e io ho fatto in tempo a pagare l’aumento)
    Basta? No, perchè il sindaco aveva annunciato in campagna elettorale 5 euro fisse ai tassisti che effettuano la corsa Roma Fiumicino che, ha annunciato, avrebbe avuto effetto dopo le elezioni, Che ci sono state e sono state vinte nel Lazio dal centro destra (anche se perse e di parecchio a Roma e le liste non c’entrano perchè non c’erano neanche in provincia).
    Come nel caso da te citato nessuno fa un plissè

  2. Agostino Says:

    A Roma non funziona niente e il voto dei romani lo ha chiarito. Ma nessn quotidiano osa criticare il sindaco che ha annunciato un rimpasto che porterà a 16 gli assessori. Questo per risparmiare ovviamente

  3. Giovanni Says:

    In realtà il treno Fiumicino Roma e v/v è aumentato tre euro e non due. Certo che il prezzo della benzina è dovuto alla fiscalità, ma ciò non toglie che l’assenza di protesta è molto negativa.
    Per il rimpasto alemanniano dobbiamo aspetare la fine dell’estate (pare)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: