Crepuscolo degli dei

Tutti i nodi vengono al pettine,dunque.Dopo aver solennemente firmato il piano di salvataggio concordato con l’Unione Europea ed il FMI,il Governo greco tenta di propinare l’amarissima medicina dell’austerithy ad una popolazione riottosa

.Le avvisaglie di quello che potrebbe accadere nelle prossime settimane si son viste già oggi con lo sciopero generale,ferocissimi scontri da guerriglia urbana e i primi morti sul terreno.Nella fattispecie tre poveri clienti di una banca morti carbonizzati nell’incendio innescato dal lancio di bombe molotov.

I peggiori scenari incombono cupi su un paese sgovernato da una manica di farabutti e che ha tollerato la crescita spropositata di un enorme apparato pubblico senza batter ciglio,giovandosi anzi delle prebende e dei privilegi elargiti dal padrone.Una volta smascherato il trucchetto rimane solo la rabbia.E la richiesta di più catene,più disciplina,più risorse.Più stato,insomma.Con tutto quel che ne consegue per corollario e che già a suo tempo Tocqueville dipinse mirabilmente nel suo “Ancien Régime et la Révolution”. Un regime assolutista,quello dei monarchi per diritto divino,che vien meno sostituito da un altro più centralizzato,pervasivo,occhiuto e dispotico.

Ora la Grecia può essere davvero l’incubatrice di un’ulteriore perfezionamento della macchina infernale costruita negli ultimi due secoli.Sia che prevalgano le autorità per mezzo di una stretta repressiva, alla Bava Beccaris per intenderci, sia,come più probabile,la pressione popolare riesca ad imporre la propria tirannia della maggioranza.Il guaio è che potrebbe essere presto un articolo da esportazione di gran successo.

Ad opporsi a tutto questo, a tentare di scongiurare la catastrofe finale solo gli individui autenticamente liberi, come quel John Galt che giace nella coscienza di ognuno e che,per quieto vivere ed ossequio all’autorità costituita,abbiamo preferito rimuovere.’E giunto davvero il momento di tirarlo fuori.Se non ora,quando?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: