Cosmetica istituzionale

L’Abolizione delle province era parte integrante del programma che il PDL aveva presentato in preparazione delle ultime elezioni vittoriose.Ora,spinta da stringente necessità,la coalizione governativa si decide ad onorare,seppur in minima parte,questo importante punto.

Verrebbe da pensare: il meglio è sempre nemico del bene e quindi ben venga questo pannicello caldo.Ma non mi sento di condividere quest’atteggiamento di rassegnata accondiscendenza.Per almeno due importanti motivi.

Il Primo deriva dalla costatazione che il campo di applicazione della norma sarebbe davvero misero in seguito a tutta una serie di franchigie ed esenzioni introdotte a depotenziare la riforma:rimarrebero fuori le regioni a statuto speciale,le province di confine e quelle con una popolazione superiore ai 220000 abitanti,vale a dire oltre il 90% di quelle esistenti.Il risparmio così conseguito sarebbe davvero poca cosa.

Senza considerare poi che,come per insopprimibile costumanza nazionale accade,il personale orbato della poltrona ricompare,magicamente,in altri gangli della pletorica pubblica anministrazione.Nient’altro che una partita di giro,insomma.

Ma,come non bastasse,occorrerà fare i conti con la ribellione aperta degli amministratori “puniti” dalla scure tremontiana.Scommettiamo che per l’ennesima volta la protesta di quattro gatti riuscirà a paralizzare quest’omeopatico dispendio di buon senso?

E d’altronde come dar torto a costoro visto che la disparità di trattamento con i colleghi più fortunati sarebbe davvero macroscopico?

Stando così le cose si rischia solo un’altra figuraccia.Le cose o si fanno per benino o si lascian così come sono.In economia come nella filosofia classica vige il principio di non contraddizione.Tertium non datur

Annunci

Una Risposta to “Cosmetica istituzionale”

  1. […] degli enti amministrativi nazionali. Sì, quelle stesse province di cui discettavo pochi giorni fa https://lasentinelladellalaicita.wordpress.com/2010/05/26/cosmetica-istituzionale/ al momento del dibattito sulla parziale abolizione delle […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: