Poco da festeggiare

Parte da Bolzano la sfida alla kermesse patriottarda allestita con faciloneria estrema e sovrabbondanza di orpelli retorici come buona costumanza del nostro odiosamato paese.

Fortunatamente, visti i precedenti, si tratta di un’intemerata assolutamente pacifica e urbana nei toni ancorchè assai decisa nei contenuti. Se non una dichiarazione di indipendenza vera e propria una presa di distanza quasi senza precedenti nei confronti dell’edificio unitario.

 In passati decenni il ricorso al terrorismo vanificò, con il suo odioso e triste fardello di vittime, ogni velleità irredentistica.

 Oggi a distanza da quella ferita, in tempi di federalismo e di riforme costituzionali sempre più blaterate e meno attuate, l’ intervento del Presidente altoatesino giunge come un salutare ceffone a tanta infingardaggine. Ad indicare che il tempo delle dilazioni e dei giochini di palazzo si avvia al termine e che occorre scegliere una volta tanto la direzione da dare al processo di ridisegno complessivo dell’assetto statale. Se quest’ultimo ha da sopravvivere, infatti, è bene che rinunci al  centralismo dirigista inefficente ed iniquo per riscoprire delle radici federaliste, se non confederaliste, non sconosciute alla tradizione italiana sebbene tacitate dal nazionalismo imperante prima risorgimentale, fascista e post-fascista di seguito.

Ovviamente, quando si parla di federalismo, bisognerebbe sempre tenere a mente le lezioni americana e svizzera e non costruire pastrocchi improvvisati come ci suggerisce una triste attualità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: