‘E nata una stella

Scott Walker, governatore repubblicano del Wisconsin, è ormai l’ eroe del giorno per quella parte crescente, forse maggioritaria, di americani che hanno le scatole piene  di privilegi e franchigie corporative come pure dell’invadenza di una mano pubblica  ipertrofica ed onnipresente.

 Così, dopo la salutare sferzata dei teapartiers  che hanno affondato un considerevole numero di sostenitori del big government democratico e contribuito a riportare l’antagonista GOP su posizioni più consone alla propria storia, si è passati al secondo tempo della rivoluzione americana.

 Questa volta il punto di partenza, e non poteva essere altrimenti,  procede dagli stati e non dal livello federale in una sorta di movimento concentrico dal basso che punta, apertamente, alla riconquista della Casa Bianca nel 2012. L’intesa fra l’anima grassroot del conservatorismo americano e l’establishment convertito al nuovo verbo della responsabilità fiscale  sembra reggere, nonostante tutte le perplessità e gli assestamenti del dopo voto.

I notabili dell’elefante si sono resi conto, pare, dell’abisso in cui stavano precipitando unitamente al rivale storico democratico. Il twin deficit che rischia di avere effetti più devastanti della rovina delle twin towers richiede soluzioni radicali, quasi estreme  come quelle proposte da Ron Paul e da altri economisti della cosiddetta scuola austriaca.

 Non più cosmetica, quindi, ma tagli draconiani della spesa pubblica, sostanziose riduzioni fiscali, compressione estrema dell’apparato governativo e, non ultimo, il drastico ridimensionamento dei superpoteri della banca federale, vero apprendista stregone dell’attuale crisi.

Walker ed altri amministratori locali come Mitch Daniels e Chris Christie dovranno raccogliere il testimone della tanto celebrata ondata popolare per ricostruire dalle fondamenta un modello franato sotto decenni di demagogia, di interventismo e di totale insipienza economica. Un compito da far tremare i polsi a chiunque, indubbiamente. Ma un sentiero senza alternativa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: