Teletrappola

Nutro un’antipatia profonda per il metodo di comunicazione politica della Santanché. Lo trovo spesso sopra le righe e, soprattutto, fuori contesto. Sono, invece, convinto che la diffusione di un pensiero politico alternativo al mainstream social-progressista, sia esso liberale o conservatore, passi per altri metodi e toni, magari meno tonitruanti, ma più attinenti al senso delle cose ed all’interpretazione analitica della realtà che ci circonda.

Una premessa necessaria se si vuole evitare, ad esempio, che una questione epocale come l’assetto del Vicino Oriente o la sopravvivenza dello stato di Israele finiscano nel tritacarne della polemicuzza elettorale italiota. Proprio quello che, a ben guardare, è successo iersera nella puntata del talk-show politico, chè di null’altro si tratta in fondo, condotto da Santoro.

 La Signora in questione poteva senz’altro risparmiarsi l’errore sulle bandiere sventolate da alcuni supporters del candidato milanese Pisapia (Hamas in luogo della cosiddetta Freedom Flotilla). Ma la difesa contro le deliranti sparate di un tal Vauro é stata persino efficace nel ricordare la contiguità fra l’ organizzazione terroristica che governa Gaza ed una combriccola di pacifinti che fiancheggia, né più né meno, questi galantuomini capaci di soffocare nel sangue qualsiasi timida richiesta di libertà  e di mandare al macello donne ed adolescenti imbottiti di cariche esplosive. Testimonianza di questo il tentativo patetico da parte del noto vignettista di attribuire l’assassinio di Arrigoni “a quelli come voi” quando, invece, costui è finito nel bersaglio di una fazione palestinese dissidente.

Il problema è stato quello di appiattire il tutto in un format da televisione urlata dove tesi condivisibili, come quelle espresse dalla Santanché sull’argomento in questione, rischiavano di apparire delle sparate populiste a tutto detrimento della chiarezza e della lucidità espositiva.Insomma, se serviva un passo falso per finire in una trappola mediatica, l’impresa è riuscita e la sera stessa il vasto apparato sinistrorso-terzomondista si è mobilitato per appuntarsi al petto un’altra patacca.

Se proprio si voleva sollevare un salutare kulturkampf contro il benpensantismo antioccidentale a senso unico perchè non mandare in trasmissione una Fiamma Nirenstein o qualche personaggio ugualmente preparato?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: