In dubio pro reo

Dopo aver insultato con pesanti epiteti razzisti ed auspicato la morte del Presidente Obama nella chat di un sito internet, un uomo di La Mesa (California) è stato riconosciuto innocente dall’incriminazione addebitatagli. Così ha statuito una corte federale distrettuale nella sua sentenza di appello. Si legge nell’articolato della sentenza:”I commenti dell’indiziato risultano particolarmente ripugnanti, ma una persona ragionevole non dovrebbe dare troppo peso ad una minaccia che non appare tale”.   Nella patria del diritto gli avrebbero affibiato vent’anni (più quelli di carcerazione preventiva)

Il link alla notizia:

http://latimesblogs.latimes.com/lanow/2011/07/online-call-to-shoot-obama-was-free-speech-not-a-crime-appeals-court-rules.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: